”Non si arresta la sequenza di agguati a Roma. L’ultimo, questa notte, e’ avvenuto in pieno centro storico. La frequenza con cui questi episodi si susseguono e’ sconcertante oltre che allarmante. La Capitale e’ in balia degli scontri tra bande criminali che si contendono affari e interessi. Anche la dinamica di questi agguati, in base alle ricostruzioni, testimonia il fatto che si tratta di esecutori esperti e non killer improvvisati”.
Lo afferma Vannino Chiti, commissario del Pd del Lazio e vice presidente del Senato.
”Ci tocca ribadirlo: ci si trova di fronte al fallimento di una impostazione delle politiche sulla sicurezza su cui il sindaco Alemanno ha puntato: un approccio superficiale e propagandistico che si e’ rivelato vuoto di contenuti e risultati”.
Conclude Chiti: ”siamo al cospetto di una deriva che travolge Roma: serve uno sforzo da parte di tutti – le istituzioni, i partiti politici e le parti sociali – per aiutare le forze di polizia e la magistratura nel contrastare la diffusione del crimine. La sicurezza e’ un bene comune fondamentale”.