140703-bandiera-pd

La Direzione regionale del PD Lazio del 1° luglio 2015 ha approvato il seguente documento relativo al tesseramento 2015.

(aggiornamento 8 luglio 2015 – il testo comprende gli emendamenti approvati dalla Direzione)

Regolamento del tesseramento del Partito Democratico della regione Lazio

 (versione approvata dalla Direzione del PD Lazio il 1° luglio 2015 con emendamenti)

1. L’iscrizione al Partito è il presupposto all’esercizio dei diritti e dei doveri previsti dallo Statuto Nazionale e Regionale.

2. L’iscrizione è individuale. Al momento dell’iscrizione si autorizza il trattamento dei dati personali secondo quanto previsto dalla vigente normativa.
3. Ogni persona in possesso dei requisiti previsti dallo Statuto nazionale può iscriversi presso il circolo territoriale, d’ambiente o on-line secondo quanto previsto dallo Statuto.

4. Possono aderire ad un circolo territoriale coloro che risiedono nella porzione territoriale di competenza del circolo stesso. Possono aderire ad un circolo d’ambiente di lavoro o di studio, coloro i quali operano nell’azienda, ente o università presso cui si è costituito il circolo.
La Federazione si occuperà di indicare agli iscritti on line il relativo Circolo Territoriale di competenza indipendentemente dalla scelta operata dal singolo all’atto dell’iscrizione.
La validità dell’iscrizione è subordinata all’effettuazione, da parte dell’iscritto, delle procedure di conferma via mail e/o SMS.
Il costo della tessera per il 2015 è fissato in € 30.
La quota di adesione è ripartita a metà tra la Federazione ed il Circolo Territoriale. Dalla quota di competenza di federazione vengono versate le quote eventualmente spettanti alla Direzione regionale.
Orientativamente si indica ai Circoli Territoriali di richiedere agli iscritti come quota di adesione, il costo di una giornata di lavoro mensile.

5. Presso ogni federazione e Unione regionale è costituito un ufficio adesioni, nominato dall’organismo di garanzia del corrispondente livello organizzativo con il metodo del voto limitato. L’ufficio adesioni redige l’anagrafe degli iscritti.

6. L’iscrizione avviene presso la sede del circolo mediante la sottoscrizione e il ritiro della tessera. Ogni circolo predispone un calendario per l’iscrizione al partito assicurando adeguata e preventiva pubblicità a luogo e tempi di consegna. Responsabile è il coordinatore del circolo. Presso ogni circolo e’ costituito un ufficio adesioni nominato dal coordinamento del circolo con voto limitato a 2/3, che affianca il coordinatore del circolo per queste funzioni e nella consegna delle tessere. Allorquando, sulla base dello Statuto e del Codice etico, il Coordinamento del circolo ritenga che non vi siano i presupposti per il rilascio della tessera, è tenuto a comunicare all’ufficio provinciale/territoriale le generalità e le motivazioni dell’avvenuto rifiuto, contemporaneamente alla comunicazione mensile degli iscritti.

7. Unicamente in caso di comprovata impossibilità nel ritiro della tessera presso il circolo, il ritiro della tessera può avvenire presso l’ufficio adesioni federale, che immediatamente informerà il Circolo dell’avvenuta iscrizione.

8. L’ufficio adesioni di ogni federazione garantisce l’applicazione del presente regolamento e cura la costituzione dell’anagrafe degli iscritti acquisendo mensilmente l’elenco aggiornato degli iscritti di ogni circolo, e trasmetterà agli uffici regionale e nazionale l’andamento numerico del tesseramento. Al termine di ogni anno l’ufficio adesioni di ogni federazione trasmette all’ufficio adesioni regionale l’elenco degli iscritti. In caso di convocazione del congresso nazionale, regionale o di altro livello, si redige l’elenco degli iscritti aventi diritto al voto secondo le norme dello Statuto e dei regolamenti per la celebrazione dei congressi suddetti.

9. L’anagrafe redatta dall’ufficio adesioni è certificata dall’organismo provinciale di garanzia che lo ratifica con il voto della maggioranza dei 2/3 dei componenti. L’anagrafe così certificata viene trasmessa all’ufficio adesioni regionale e nazionale. Qualora l’ufficio provinciale non approvi come precedentemente stabilito l’anagrafe sarà compito dell’ufficio regionale ratificarla con la stessa maggioranza.

10. Per gli eletti nelle istituzioni presupposto al rilascio della tessera è l’avvenuto adempimento degli obblighi di contribuzione al partito previsti dai regolamenti finanziari dei diversi livelli.

11. Non è consentito il rilascio della tessera a persone che siano iscritte ad altri partiti politici o aderiscano a gruppi di altre formazioni politiche all’interno di organi istituzionali elettivi, ai sensi dell’art. 2 comma 9 dello Statuto.

12. Entro 90 giorni sarà emanato un regolamento per l’accesso ai dati degli iscritti nel rispetto della legislazione vigente.

Allegato

  • Regolamento del tesseramento del Partito Democratico della regione Lazio (pdf)