Morassut: Sulla vicenda Agile(ex-Eutelia) presenterò interpellanza a Berlusconi e Scajola

Lo ha dichiarato il deputato del Partito Democratico e candidato alla segreteria regionale del Lazio dopo aver incontrato i lavoratori in lotta per evitare i licenziamenti. Questa mattina Roberto Morassut, deputato del Partito Democratico e candidato alla segreteria regionale del Lazio, ha incontrato i lavoratori dell’Agile (ex Eutelia) nel quadrante tiburtino che hanno occupato la sede romana della società contro le procedure di licenziamento attivate dall’Azienda per 1200 lavoratori.

“La vicenda Agile – Eutelia è molto particolare – dichiara Morassut – L’Azienda è in crisi non per fattori legati alla ristrutturazione industriale e finanziaria internazionale e che sta colpendo buona parte del tessuto industriale del Lazio. Quello che accade qui per l’Eutelia è molto diverso. In un gioco di scatole cinesi e di compravendite tra diversi soggetti, che va avanti da svariati anni, si è condotta al collasso, scaricandone le conseguenze direttamente sui lavoratori, un’impresa con un buon mercato pubblico di commesse nel settore IT e Telecomunicazioni e con una dotazione di ben 13.000 km di fibra ottica.

Tra i committenti la Camera dei Deputati, il Comune di Roma, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Banca d’Italia. Cosa sta succedendo? – si domanda Morassut – Occorre restituire trasparenza e chiarezza a tutta la vicenda e occorre un impegno serio del Governo e del Comune, che oltre ad essere i naturali interlocutori della loro funzione istituzionale, sono anche storici committenti della loro azienda anche se, va ricordato, in particolare il Comune di Roma dal 30 settembre ha inspiegabilmente sottratto all’impresa le sue commesse.

Presenterò in parlamento con gli eletti del Lazio un’interpellanza urgente per avere risposte dalla Presidenza del Consiglio e dal Ministero dello Sviluppo economico e per istituire un tavolo che restituisca una seria prospettiva ai quadri e ai lavoratori in lotta. Credo – conclude Morassut – che il Comune, in prima persona attraverso la figura del Sindaco, non possa chiudere gli occhi di fronte alla situazione drammatica di 1200 famiglie e debba intervenire anche attraverso strumenti diretti a ridare stabilità all’impresa”.

Un commento

  • […] Davvero non ci sono parole per descrivere il silenzio imbarazzante del governo italiano e della Confidustria sul caso Omega-Agile-Eutelia. Quello che in televisione viene spesso descritto come un puro movimento sindacale finalizzato al mantenimento di posti di lavoro (finalità comunque non disdicevole), è in realtà l’ennesimo tentativo di far sparire un comparto industriale dal nostro paese. “La vicenda Agile-Eutelia è molto particolare” dichiara Roberto Morassut del Partito Democratico. “L’Azienda è in crisi non per fattori legati alla ristrutturazione industriale e finanziaria internazionale e che sta colpendo buona parte del tessuto industriale del Lazio. Quello che accade qui per l’Eutelia è molto diverso. In un gioco di scatole cinesi e di compravendite tra diversi soggetti, che va avanti da svariati anni, si è condotta al collasso, scaricandone le conseguenze direttamente sui lavoratori, un’impresa con un buon mercato pubblico di commesse nel settore IT e Telecomunicazioni e con una dotazione di ben 13.000 km di fibra ottica.” (fonte: pdlazio.it) […]

Lascia un commento