fbpx

Mazzoli: Sull’Aereoporto di Viterbo Alemanno ha la memoria corta

Traffico in tilt“Sull’aeroporto di Viterbo Alemanno ha scarsa memoria. La localizzazione dello scalo a Viterbo è stata una scelta assunta dal governo Prodi e poi confermata dal governo Berlusconi, quindi non è solo una decisione della Regione. L’impegno dell’attuale governo era quello di garantire l’adeguamento delle infrastrutture con un’apposita delibera del Cipe, annunciata per il maggio 2009 e poi rinviata di mese in mese. Sono evidenti le responsabilità di chi, pur avendo preso un impegno nei confronti dei cittadini, non l’ha mantenuto. La verità, al di là delle disquisizioni di Alemanno, è che la destra è contraria alla realizzazione dell’aeroporto di Viterbo”.