fbpx

Astorre: Il progetto di Roma Capitale delineato da Alemanno e Calderoli è inammissibile

‘Il progetto di Roma Capitale delineato da Gianni Alemanno e Roberto Calderoli e’ inammissibile. Non solo, infatti, viola il principio costituzionale secondo cui la Regione ha competenze esclusive (vedasi urbanistica e casa), ma di fatto recide il legame, vitale per entrambi, tra Roma e il suo territorio, delineando un profilo autarchico, che danneggia in primo luogo la Capitale”. E’ quanto afferma il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio Bruno Astorre (Pd). ”Roma per crescere e svilupparsi – prosegue – non puo’ prescindere da una positiva integrazione sia con l’area metropolitana che con tutta la regione. E’ fondamentale mettere in rete tutti i territori laziali – sostiene Astorre – Questo assetto puo’ essere possibile solo con l’istituzione di una Citta’ Metropolitana in stretta relazione con una Regione Lazio a statuto speciale, che si proponga come punto di equilibrio e armonizzazione tra i nuovi poteri della Capitale e il ruolo delle Province. Chiedo alla presidente Polverini – conclude l’esponente del Pd – di difendere gli interessi dei cittadini del Lazio affinche’ il progetto di Roma Capitale rappresenti un’opportunita’ per la Regione Lazio e non uno svuotamento, come di fatto, allo stato attuale, finirebbe per essere”.

Lascia un commento