Zingaretti: Aderisco all’appello per chiedere di non eseguire la condanna a morte di Sakineh Mohammadi-Ashtiani

“Aderisco all’appello per chiedere al governo iraniano di non eseguire la condanna a morte per lapidazione nei confronti di Sakineh Mohammadi-Ashtiani. Sento forte attorno a me il sostegno dei cittadini del nostro territorio, e credo che sia giusto mobilitarsi per il rispetto dei diritti umani. Una condanna a morte per lapidazione al giorno d’oggi appare come una barbarie e puo’ essere sentita come un fatto estremamente lontano, geograficamente e culturalmente, dal nostro mondo”. Lo afferma in una nota il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti. ”Pero’ – continua – non possiamo fare finta che questi fatti non accadano, ne’ possiamo rinunciare a far sentire la nostra voce. La speranza e’ che anche grazie a questa mobilitazione internazionale si accendano i fari dell’attenzione pubblica su questa vicenda, e che Sakineh possa vedersi risparmiata la vita, come migliaia di persone chiedono a gran voce”.

Lascia un commento