fbpx

GASBARRA: RIDURRE LE FIRME DEGLI ISCRITTI PER PRESENTARE LE CANDIDATURE DAL 5% AL 3%

Il segretario del Pd Lazio, Enrico Gasbarra, ha proposto alla Direzione regionale del partito, in base all’articolo 4 comma 2 del regolamento delle primarie per i parlamentari fissate nel Lazio il 30 dicembre, di diminuire la percentuale delle firme da raccogliere per candidarsi alla consultazione, dal 5 al 3% degli iscritti nel 2011. “Le primarie per i parlamentari sono un passaggio epocale per la politica e per l’Italia. Sarà una grande festa di idee, di passione e di competizione che deve essere costruttiva e rispettosa del patrimonio straordinario che è rappresentato dal popolo del Pd. Ringrazio già oggi, le migliaia di volontari – ha concluso Gasbarra – che il 30 saranno in campo per consentire lo svolgimento di un’altra straordinaria prova di democrazia”.

Un commento

  • luigi bombelli ha detto:

    segretario abbiamo raccolto 227 firme per un candidato estraneo alle logiche dei capibastone, altrettante ci sono state negate per interventi disgustosi dei medesimi:INTIMIDAZIONI, MINACCE, CANDIDATURE DI DISTURBO, IMPEGNI DISATTESI ECC.
    ritiene di poter intervenire per portare il livello di competizione oltre i “soliti noti” che spadroneggiano sul territorio da oltre un ventennio?
    oltretutto si attendevano circa 20 candidature: ne sono arrivate 16 proprio a causa di questi fuochi di sbarramento. è complicato accettare la 17ema?
    attendo una sua risposta poco fiducioso,
    luigi b.

Lascia un commento