fbpx

FESTA DELL’UNITA’ DI ROMA 26 GIUGNO-28 LUGLIO PARCO SCHUSTER (BASILICA DI SAN PAOLO)

Di 12 Luglio 2013PD Lazio

Anche quest’anno torna la Festa de L’unita’ – VI Festa democratica di Roma 2013 dal 26 giugno al 28 luglio. Lo slogan scelto è “Bentornato futuro”, scritta che accompagna il manifesto creato per l’occasione che vede ritratta una ragazza bruna che prende aria, respira ad occhi chiusi affacciandosi dal proprio balcone. La prima novità di questa edizione è la location: non più Terme di Caracalla ma Parco Schuster (Basilica San Paolo). Come ogni anno tanti gli eventi culturali e i dibattiti politici e oltre 50 stand commerciali. A presentare l’edizione 2013 Eugenio Patane’, presidente Pd Roma, Carlo Cotticelli, responsabile politico e della festa, Daniele Palmisano, responsabile organizzativo e dell’amministrazione, Edoardo Del Vecchio, responsabile volontari. Altra novità di quest’anno sara’ la Festa Nazionale della cultura e del’informazione in collaborazione con il Pd nazionale ospitata all’interno della festa romana. Diversi i nomi che si alterneranno: da Guglielmo Epifani a Nicola Zingaretti, da Dario Franceschini a Ignazio Marino a Goffredo Bettini a Enrico Gasbarra a Matteo Renzi. “Passiamo dalle Terme di Caracalla al Parco Schuster, zona San Paolo, – ha spiegato Patane’ – un’area che ci consente di mantenere il primato della festa, ovvero la festa dell’unita’ più importante d’Italia”. Due gli obiettivi principali di questa edizione: “Riprendere un dibattito e un ascolto della cittò attraverso un momento di comunità che coinvolge militanti, iscrtitti, circoli. – ha continuato Patane’ – Il secondo motivo e’ l’autofinanziamento e come tutti gli anni diremo quanto abbiamo incassato dal complesso delle attivita’”. “Quest’anno Caracalla e’ stata negata al Pd per fare la festa con una delibera dell’ex sindaco di una scorrettezza unica. – ha detto Palmisano – Parco Schuster si presta comunque molto ad accogliere iniziative di questo genere. Ci saranno più di 50 stand commerciali, dibattiti, artisti come Lo Stato Sociale, Adriano Bono e Raggae Circus, Cisco Modena City Rambles. Anche Del Vecchio ha sottolineato che “uno degli obiettivi della festa sia rafforzare il legame comunitario tra persone che hanno una tessera di un partito. La festa vedrà la partecipazione di centinaia di volontari con una media di 80-100 al giorno” e anche quest’anno ci sara’ uno spazio dedicato alle associazioni. “Accogliendo al suo interno la festa nazionale della cultura e dell’informazione – ha sottolineato Patane’ – con dibattiti e serate a tema viene posta l’attenzione su uno dei settori più importanti per Roma e per il Lazio”. Per Cotticelli, tesoriere del partito, “dopo dieci anni torna un rapporto importante tra il Pd di Roma e il Pd nazionale. Quella di quest’anno e’ una festa che bisognava fare, non farla sarebbe stata una responsabilità troppo importante. Invito tutti a vedere il bicchiere mezzo pieno nonostante ci siano cose che vanno corrette”.