Vademecum per i candidati del Partito Democratico del Lazio (12 febbraio 2016)

Di 12 Febbraio 2016 PD Lazio

160129-vademecum-candidati-pdlazio

(Il Partito Democratico del Lazio ha approvato il presente “Vademecum” [pdf] per i candidati alle elezioni; il Vademecum è stato realizzato dal Gruppo “Trasparenza” del partito regionale)

Vademecum candidati

Radicamento

Il candidato deve presentarsi nel territorio (collegio) in cui vive o dove risiede. Ha facoltà di candidarsi anche in collegi diversi, ma deve spiegarne il motivo, illustrare i rapporti instaurati negli anni all’interno di quella comunità, spiegare come intende risolvere i problemi di quel territorio.

Competenze

Il candidato deve comunicare le sue competenze specifiche, quali sono le sue esperienze e in quali settori. In più, deve mettere gli elettori in condizione di sapere in quali campi ritiene di poter lavorare una volta eletto, quali azioni intende promuovere e seguendo quali modalità.

Esperienza politica

Ciascun candidato chiarisce le attività già svolte in politica, quali impegni hanno caratterizzato il suo vecchio mandato o i suoi recenti incarichi, quali risultati ha ottenuto, perché intende ricandidarsi.

Finanziamento

La campagna elettorale deve ispirarsi ad un uso ponderato e contenuto delle risorse di cui dispone il candidato. Questi, pertanto, deve comportarsi con la massima trasparenza e pubblicare un rendiconto finale con il dettaglio delle somme impegnate individualmente e i contributi ricevuti da terzi.

Legalità

Chi intende candidarsi deve rendere pubblico il suo certificato del casellario giudiziale per consentire agli organi preposti tutte le valutazioni sulla sua candidatura.

Conflitto d’interesse

Il candidato deve rendere trasparenti eventuali conflitti di interesse. A questo scopo deve elencare le associazioni, i movimenti, i partiti, i circoli anche riservati di cui ha fatto parte o ai quali è ancora legato. Lo stesso vale per le cariche o le semplici partecipazioni avute o ancora esistenti in società, enti o fondazioni, anche istituzionali.

Informazione

Il candidato se eletto si impegna a tenere incontri con i propri elettori, nel proprio circolo e/o collegio, almeno due volte l’anno, per informare e verificare il proprio operato, offrendo disponibilità a ricevere ulteriori spunti e critiche.

Rendiconto

Ogni anno, a conclusione del mandato, il candidato presenta una relazione scritta sull’attività svolta e sulle spese a tal fine sostenute al proprio circolo e ai propri elettori. In questo modo si impegna anche a dichiarare la variazione del proprio stato patrimoniale, nonché gli incarichi e le funzioni acquisite nel periodo di carica elettiva.

Allegato

  • Vademecum per i candidati del Partito Democratico del Lazio, 12 febbraio 2016 (pdf)

Leggi anche